Perchè la giornata contro la violenza sulle donne si celebra il 25 novembre?

Le sorelle Mirabal

Per capire l’origine della giornata contro la violenza sulle donne bisogna tornare indietro di tanti anni fa, esattamente il 25 novembre 1960 quando tre sorelle furono uccise a Santo Domingo dal dittatore Rafael Leonidas Trujillo.
Le tre sorelle furono uccise a bastonate per strada, mentre si recavano in carcere per far visita ai loro mariti. Fin da subito si cercò di far credere alla società che quell’atroce violenza fosse un incidente ma l’opinione pubblica ha sempre saputo che in realtà le sorelle erano state vittime di un’imboscata feroce, vigliacca e becera da parte degli agenti dei servizi segreti.

Movimento 14 giugno

Le tre sorelle Patria, Minerva e María Teresa Mirabal erano militanti del movimento 14 giugno, un movimento che protestava contro l’oppressione del governo. Una militanza che le fece incarcerare per parecchi anni e condannare ai lavori forzati.

Le Farfalle

Le tre sorelle vengono ricordate come Las Mariposas (le farfalle) per il loro impegno in prima linea nella lotta per i diritti delle donne e contro la dittatura. Dopo la loro uccisione, la pressione dell’opinione pubblica e le accuse di violazione dei diritti umani da parte dell’Organizzazione degli Stati Americani fecero cadere il regime e il dittatore Trujillo fu assassinato qualche mese dopo.

25 novembre 1981

Il 25 novembre 1981 ci fu l’Incontro Internazionale delle donne latinoamericane e caraibiche che fece riconoscere il 25 novembre come una data simbolo. Inoltre con la Dichiarazione di Vienna del 1993 la violenza sulle donne fu riconosciuta come un fenomeno da combattere in tutto il mondo.

Le scarpe rosse

Spesso nella giornata del 25 novembre si ricorre al simbolo delle scarpe rosse abbandonate per strada per sensibilizzare il tema della violenza.

Un simbolo che si ispira all’opera dell’artista messicana Elina Chauvet chiamata “Zapatos Rojas”

Questa installazione fu presentata per la prima volta davanti al consolato messicano in Texas in ricordo delle tantissime donne rapite, stuprate e assassinate a Ciudad Juarez. L’opera inoltre è dedicata alla sorella minore dell’artista uccisa a soli 22 anni dal suo compagno.